Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Illuminazione, elemento fondamentale e vero protagonista dello spazio

Emozione, calore e design: l’illuminazione svolge un ruolo importante nell’arredamento di una casa. Come scegliere la luce giusta

Quando si arreda una casa la cosa a cui più di tutto bisognerebbe fare attenzione è l’illuminazione. La luce è emozione, calore, energia: scegliere i giusti punti di luce è, quindi, una mossa chiave nella scelta dell’arredamento.

Vista la grande capacità di disegnare forme e volumi, le luci non solo riempiono gli angoli bui, ma creano un’atmosfera speciale, sottolineando anche le caratteristiche di uno stile di arredo.

Il potere della luce trasforma lo spazio. Un corretto schema d’illuminazione è, infatti, in grado di suddividere gli spazi della casa: un soggiorno, ad esempio, può essere diviso in zona cucina, salotto e sala da pranzo, solo utilizzando la luce in modo specifico.

Se vuoi essere avvolto da un’atmosfera accogliente e confortevole, dovresti scegliere una lampada con una luce calda: un’ illuminazione gialla favorisce il relax e la ricreazione, mentre una luce bianca è più adatta per gli uffici.

Intensità, scopo, luce primaria o secondaria, sono dunque tutte questioni importanti che dovresti studiare e valutare ambiente per ambiente, per renderlo accogliente e confortevole.

Ogni stanza ha la propria luce

Ogni stanza ha le sue esigenze. Una stanza piccola, per esempio, limita la scelta dei mobili e dei colori, ma un’illuminazione disposta in maniera corretta può ridimensionare i limiti dei piccoli ambienti. L’illuminazione diventa, però, fondamentale anche per gli ambienti spaziosi, come open space o loft, per dividere gli ambienti anche se non lo sono fisicamente.

Considerando la tipologia di una stanza come una cucina, dovresti tenere conto di alcune cose: grandezza, mobili, disposizione.

Se la cucina è piccola, l’ideale per illuminarla potrebbe essere una plafoniera o lampada da soffitto, che riesce ad arrivare a tutto lo spazio, compresi il piano di lavoro e i fornelli.

Se, invece, la cucina è spaziosa, e magari con un’isola, l’idea migliore è sicuramente quella di mettere delle lampade a sospensione sul punto di lavoro e sul tavolo ed armonizzare l’ambiente con dei piacevoli giochi di luce, aggiungendo una piantana o lampade da parete.

Gli elementi d’illuminazione, lampadari a sospensioni, lampade a parete e piantane, andrebbero, in linea generale, utilizzati contemporaneamente, studiando gli ambienti e gli utilizzi.

La luce, infatti, deve riuscire a creare l’atmosfera giusta per ogni momento della giornata o per ogni occasione. Una festa o una cena con amici, ad esempio, richiedono un’illuminazione completamente diversa rispetto ai momenti in cui si è soli in casa a guardare la tv o a leggere un libro.

Illuminazione da esterno

Per trasformare un giardino o terrazzo in un punto di ritrovo la luce gioca un ruolo fondamentale. All’esterno solitamente dovresti prediligere luci non troppo forti e preferibilmente calde, per creare un ambiente confortevole.


Ti potrebbe interessare: Illuminare con stile: come scegliere il lampadario giusto

Le lampade giuste potrebbero essere quelle a LED, che si mescolano perfettamente con l’ambiente esterno donando una luce giusta per ogni occasione.

Il consiglio è comunque quello di non lasciar fare all’elettricista e di non scegliere da solo: sicuramente la consulenza di esperti del settore ti aiuteranno nella valutazione, anche per non fare investimenti sbagliati!

Nelle nostre collezioni puoi trovare l’illuminazione che fa per te: lampade da terra, da parete, piantane. Contatta, senza impegno, la nostra azienda per avere consigli sull’illuminazione della tua casa.

Qui trovi le nostre lampade da esterno.