Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Consigli per una perfetta zona living

La zona living è il fulcro della casa, è il luogo dove si intrattengono le relazioni sociali. Per questo deve essere vivo, accogliente e ben arredato.

Lo dice stesso la parola living, che deriva dal verbo inglese to live, che significa vivere, conoscere o fare esperienze. Con zona living si intende il luogo della casa in cui si “vive”. Questa zona, detta anche soggiorno, può essere un ambiente di transizione o il luogo della casa in cui si passa più tempo, dove si incontrano ospiti, si conoscono persone, ci si relaziona con la famiglia o con dei parenti o amici, luogo in cui ci si rilassa dopo una giornata intensa di lavoro.
Il soggiorno è diventato la zona della casa che meglio racconta la personalità di chi abita, un po’ come il bigliettino da visita personalizzato a seconda dello stile e delle esigenze. Prima il soggiorno era una stanza a sé, separato dalla cucina. Oggi invece, nelle case più moderne, è diventato uno spazio unico che comprende zona pranzo, zona accoglienza e zona studio.

Data l’importanza di questa zona living, è giusto quindi che il cuore della casa venga arredato al meglio, vediamo come.

zona living

 

Per capirci al meglio, mi piace dividere la zona living in tante piccole zone interne, essendo comunque un ambiente molto ampio e quindi composto da tanti elementi d’arredo, dai più piccoli ai più grandi.
Quando parlo di suddivisione in tante piccole zone interne, parlo ovviamente di una focalizzazione mentale, che può essere comunque visibile, ma che serve principalmente a utilizzare meglio tutti gli spazi disponibili.


Per prima cosa, bisogna individuare la parete del soggiorno adatta agli arredi fissi, come televisione, camino, divano. Come se fosse la parete fondamentale dell’ambiente, perché qui si concentreranno tutti gli elementi d’arredo più comuni della zona living.

Di solito, la parete più adatta per gli arredi fissi è quella più ampia e senza aperture, ma ciò non toglie che in alcune situazioni, considerando diversi fattori, è possibile scegliere come parete adatta agli arredi fissi, quella più piccola e perché no, con delle aperture.

 

INDIVIDUARE LA PARETE GIUSTA PER UNA CORRETTA SUDDIVISIONE DEGLI ELEMENTI D’ARREDO, RENDE L’AMBIENTE PIÙ CONFORTEVOLE.


Su questa parete, solitamente, va poggiata la televisione su di un mobile a scelta in base al proprio arredamento.
Abitualmente, di fronte, si posiziona un divano oppure se c’è abbastanza spazio, anche due divani.
Nel caso di un divano, si possono aggiungere delle poltrone ai lati per renderlo più completo.
Quasi sempre il tutto viene accompagnato da un tappeto, complemento d’arredo che collega un po’ tutta la composizione.
Su quest’ultimo potrete collocare uno o più tavolini, modellini bassi proprio quelli da soggiorno. 

Quindi in sintesi troveremo al centro della parete scelta, un tappeto con intorno tutti gli elementi d’arredo considerati fissi o ingombranti,
quali divani, poltrone, televisione, camino (se dovesse esserci) e tavolini bassi al centro del tappeto.

Tutto ciò descritto finora potremmo definirla “zona comfort”.

 

tavolini da soggiorno

 

Vediamo invece dove posizionare il tavolo da pranzo
In ogni caso, il tavolo da pranzo, va inserito sicuramente distante dall’ingresso.
Ci sono varie opzioni:
se la zona è living e quindi c’è un unico ambiente tra soggiorno e cucina, il tavolo da pranzo può essere inserito o alle spalle della “zona comfort”,
oppure più vicino alla zona cucina. In casi dove troviamo maggiore spazio, è possibile inserire anche due tavoli da pranzo:
uno alle spalle della “zona comfort” (e quindi alle spalle del divano) e l’altro nella zona più vicina alla cucina.
In quest’ultimo caso avremo due tavoli, di cui uno verrà utilizzato per mangiare e l’altro a uso studio o per due chiacchiere con amici o colleghi nell’ora del the.

 

tavolo da soggiorno

 

Gli elementi descritti finora sono quelli fondamentali e indispensabili per l’arredamento di un soggiorno / zona living, tutto il resto ovvero la scelta del pavimento, delle luci e di tutti gli altri complementi d’arredo come tappeti, quadri, piante e gingilli simili, vanno scelti in base al proprio gusto e il proprio arredamento.

D’altronde, non esistono regole fisse per l’arredamento in generale, il gusto è pur sempre soggettivo, questi sono solo consigli per una zona living più confortevole. 

Clicca qui per vedere tutti gli articoli d’arredo sul nostro sito!