Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Come illuminare i quadri

Illuminare i quadri, con una corretta illuminazione, rende non solo l’opera più esaltante, ma valorizza anche l’ambiente che lo circonda.

Proprio per questo vi suggeriamo alcuni consigli su come illuminare i quadri, per rendere il tuo ambiente più speciale con qualche tocco di magia.

 

quadro

 

L’insieme dell’estetica è importante per l’arredamento e i quadri fanno parte dell’estetica di una stanza o dell’ambiente che li ospita. Quindi, per ottenere un buon risultato è fondamentale studiare come, dove e quanta luce usare.

Immaginate un palcoscenico senza luci o senza le luci giuste. Quest’ultime sono fondamentali per illuminare la scena in modo tale da accendere i contrasti oppure essere diffuse per un risultato più naturale, dare maggiore importanza a qualche particolare. La stessa cosa funziona per i quadri, grazie all’intensità della luce, il suo colore e la sua direzione.

Soprattutto in alcune circostanze particolari, come negli ingressi e corridoi, bisogna stare attenti a come usare queste opzioni per non rendere l’ambiente tetro o comunque poco confortevole.
Però c’è da tenere conto che illuminare i quadri in una casa non è come in una galleria d’arte.

Mentre in un museo ogni quadro ha la propria luce, in una casa difficilmente il quadro ha una luce tutta per sé, a meno che non sia particolarmente importante. 

Con la luce giusta possiamo appunto prestare più attenzione ad una fotografia in cornice o a un solo dettaglio di essa.

 

quadro da soggiorno

 

quadro da soggiorno

 

Per far si che l’occhio faccia attenzione alle immagini sulle pareti, bisogna illuminare l’ambiente con lampade a terra o da tavolo, in modo tale che possono essere spostate facilmente, per evitare riflessi dannosi sul quadro.

L’angolazione giusta per illuminare un quadro dall’alto è quella di formare un angolo di 30° tra faretto e soffitto, in questo modo si evitano ombre e riflessi specie se il quadro o l’immagine è coperta da un vetro. Inoltre, se ci tieni a migliorare la visione del tuo quadro del cuore, potresti inclinare la sua posizione.

Per quanto riguarda il colore della luce, dipende dal quadro. Il tono della luce deve essere abbinato ai colori del quadro.
Se i colori prevalenti sono giallo, rosso o arancione, si consiglia l’uso di luci con tonalità calde. Al contrario, se i colori del quadro/immagine sono freddi a quel punto si consiglia di usare luci più fredde.

In ogni caso è possibile utilizzare per qualsiasi tipo di quadro, anche una luce neutra (che tende al bianco).

Se siete degli appassionati di quadri potete anche optare per l’illuminazione di ogni singolo quadro, ovvero aggiungendo dei led con luce bianca, molto simile a quella naturale e non dannosa per il quadro e soprattutto con dei consumi bassi.


Clicca qui per scegliere i quadri adatti al tuo arredamento e qui per i tipi di illuminazione che vuoi utilizzare per il tuo quadro preferito.